Frammenti Rifrattori

frammenti2_dallosso
frammenti3_dallosso
frammenti5_dallosso
frammenti6_dallosso
frammenti1_dallosso
frammenti4_dallosso
frammenti7_dallosso
frammenti9_dallosso
frammenti8_dallosso

2017
con: Francesco Tencalla e Vetroarredamento

Esposizione a SpazioCasa, Fiera di Vicenza. Dagli scarti di una lavorazione preziosa con lustri metallici su termofusione, sono stati ricavati questi piccoli oggetti luminosi che rifraggono la luce in colori e forme inaspettate.

Fisioterapia Alberti

daniele_alberti_dallosso
logo2_alberti_dallosso

2017
committente: Daniele Alberti

Immagine coordinata.

Adotta un designer, mostra dei progetti

mostra_ied_giorgio_dallosso2
mostra_ied_giorgio_dallosso
dav
dav
mostra

2016
committenti: MussinVetroarredamento

Dal 28 novembre al 7 dicembre, sono presente alla mostra “Adotta un Designer” con due nuovi prodotti realizzati dai maestri artigiani di Mussin e di Vetroarredamento. “Tavolozzo sperimentale” è un tavolino che nasce dalla sperimentazione sulla tecnica della vetrofusione associata all’utilizzo di lustri.
Carabrace” è un braciere scenografico che può essere chiuso e trasportato con estrema facilità. Per info sulla mostra clicca qui.

Falegnameria Bianconcini

1_bianconcini_sito
2_bianconcini_sito

2016
committente: Falegnameria Bianconcini

La Falegnameria Bianconcini è un’azienda artigianale che ha sede sull’appennino tosco-romagnolo nel paese di Sassoleone. Questa bottega ha fatto della qualità l’emblema del proprio fare. Per la falegnameria ho progettato la comunicazione visiva degli strumenti informatici e, insieme, stiamo sviluppando progetti su nuovi modi di proporsi ai clienti attraverso servizi legati alla produzione.

Globalis

globalis_sito
globalis_marchio

2016
committente: Globalis

Globalis è una squadra di manager che prestano il loro servizio alla PMI. Il progetto che ho svolto per Globalis è stato la realizzazione dell’immagine coordinata e lo studio progettuale del sito.

 

 

Greta Oto

Greta Oto
Venetian Smart Lighting Award

2016
con: Heliv, Hikari

Heliv ed Hikari sono aziende che fanno innovazione nel campo della luce. Insieme abbiamo progettato una lampada che mette in gioco le tecnologie sviluppate da entrambe. Il progetto è stato selezionato tra i finalisti al Venetian smart lighting award.

Castellari Ambiente Studio Associato

castellariambinete02
castellariambinete_costruzione
castellariambinete04

2016
committente: Castellari Ambiente studio associato

Castellari Ambiente è uno studio associato che si occupa di ingegneria ambientale, acustica, bonifica e geologia. Castellari Ambiente interviene progettualmente nelle radici dei sistemi chiusi per essere al servizio della natura e quindi dell’uomo.

Design di ricerca e sviluppo per Heliv

5
3
2
1
7
8

2015
committente: Heliv

Heliv è un’azienda che ha generato una tecnologia completamente innovativa nel panorama internazionale. Gli inchiostri con cui stampa sono trasparenti fino a quando vengono attivati rivelando inaspettate immagini di luce. Il percorso di sperimentazione che sto intraprendendo con Heliv mira a sviluppare la tecnologia e insieme immaginare nuovi modi di applicazione.

Laboratorio di design

UNIBO_GDO
unibo2

2015
committente: Università di Bologna

Primo giorno di autunno, gli studenti tornano nelle proprie facoltà e l’università di Bologna si scopre avere un nuovo docente: io.

Euroluce 2015

euroluce (6)
euroluce (2)
euroluce (4)

2015
con Hikari
EUROLUCE 2015

La sperimentazione sugli inchiostri luminescenti, che ho sviluppato con le aziende Heliv e Hikari ha portato alla presentazione ad Euroluce 2015 di Amon e Aton, due oggetti luminosi che presentano le potenzialità della nuova tecnologia di stampa luminosa.
Gli inchiostri messi a punto da Heliv sono completamente trasparenti a riposo mentre, quando vengono attivati, rivelano la grafica stampata.
ATON E AMON segnano un importante passo verso il futuro della comunicazione e aprono nuovi orizzonti nella ricerca illuminotecnica.

Guazzo

disegno_preparatorio_1
laboratorio
disegno_preparatorio_2
prova 10 - dettaglio
stampo
prove
pubblicazione
prova 10 - rottura
guazzo

2015
committente: Vevèglass

Il sottovaso “Guazzo” è una cisterna domestica all’interno della quale le radici delle piante trovano nutrimento. Il sottovaso è un luogo di incontro tra terra e acqua, un’intersezione tra due elementi che genera la vita. La tecnica utilizzata per la realizzazione di questo progetto è la vetro fusione; l’incontro creativo tra Vevèglass e Giorgio Dall’Osso ha portato al limite questa processo produttivo attraverso una sperimentazione sui materiali e le temperature.
···
The “Guazzo” flower pot saucer is a domestic cistern, in which the roots of the plant can find nourishment. Water and earth meet in the saucer, in an intersection between two elements that generates life. The technique used to make this project is glass fusion: the creative encounter between Vevèglass and Giorgio Dall’Osso has stretched the boundaries of this production process by experimenting with materials and temperatures.

La creatività dell’artigianato

Ass BCC 2015-02072

2015
committente: BCC · Fondazione Giovanni Dalle Fabbriche

Conferimento della borsa di ricerca su “La creatività dell’artigianato della provincia di Ravenna e del Circondario imolese: quali eccellenze per innovare”, per l’individuazione di opportunità, vincoli e possibili percorsi di sostegno alla nascita di imprese legate alla creatività e alla innovazione. Clicca qui per accedere alla ricerca.

 

Io allatto qui

Senza titolo-1
allatto_qui_dallosso
allatto

2015
committente: CSI Imola
con Paolo Beghini

Logotipo, materiale pubblicitario, arredo promozionale per i punti vendita.
“Io allatto qui” è un progetto ideato dal Csi di Imola nato per offrire alle madri un luogo in cui sentirsi a proprio agio e in una situazione di comfort e di privacy mentre allattano il proprio bambino.

 

Il corpo umano, una meravigliosa struttura

Senza titolo-1
pelle strutturale
IMG_9682
IMG_9519
IMG_9377
DSCN2475
DSCN2469
4_ap__49
4_ap__36
3_Ag_2013_1

2013
IAUV, tesi magistrale
relatori: Matteo Borghi, Laura Badalucco

«Il corpo umano, una meravigliosa struttura» è una tesi sperimentale che segue un percorso sia teorico sia pratico che approda ad un progetto applicativo.
Nella tesi si trovano infatti sia parti teoriche e tecniche sia una certa quantità di schede che descrivono l’evoluzione pratica dei modelli costruiti durante il periodo di sviluppo dei temi. La curiosità di scoprire cosa si cela dietro le meravigliose capacità strutturali del corpo umano ha dato via alla stesura della tesi, poi, attraverso un percorso vasto e articolato, sono giunto alla progettazione di una pelle strutturale per il rafforzamento del corpo stesso.
La lettura biologica associata ai modelli sviluppati, mi ha permesso di gettare le basi per un progetto di aumento strutturale del corpo tramite un muscolo passivo ad aria inserito in una rete di tensioni. L’applicazione di questo progetto ha grande trasversalità:
· nello sport come potenziale aumento delle prestazioni e un più veloce recupero dopo lo sforzo;
· nella quotidianità come sostegno per mantenere le posture più corrette;
· nella riabilitazione medico/fisiatrica come sostegno delle strutture lesionate.

La Ritrovata

item_2_1417191403
item_1_1417191483
item_1_1417191462
IMG_0923
IMG_0921

2014
committente: Fresco piada
con Alice Dassi

Progettazione marchio e packaging.
Da sempre la piada è una base discreta della nostra cucina, il pane rotondo, sottile e profumato che accoglieva in casa e ristorava dalla fatica.
Per questo Fresco Piada ha scelto di preparare La Ritrovata proprio come insegna di una consuetudine pazientemente trasmessa e che ha voluto preservare intatta nel suo opificio.
La Ritrovata è la stessa che ogni giorno ritorna sulla tavola di migliaia di famiglie. La preparazione di questo piatto è semplice, come i suoi ingredienti, ma è solo con la cura e la sapienza di chi lo prepara e tramanda da generazioni che si può ottenere e gustare La Ritrovata.
Un valore sulla tavola di chi ha scelto una piada preparata da chi l’ha sempre fatto.

 

Zorba conferenza

FUORI
ritagli-1
poster-zorba
ritagli2

2014
committente:  Associazione Zorba

Zorba è un’associazione di Imola che raggruppa «famiglie con figli di tutti i colori e aspiranti genitori con la valigia pronta a partire per il grande viaggio verso la destinazione famiglia». Ogni febbraio l’associazione propone al contesto cittadino imolese una giornata di conferenze sui temi dell’affido e dell’adozione, un incontro pubblico per affrontare il rapporto genitori e figli.

 

Rimiro

mappa
RIMI1
rimi3
logorimiro
rimi2
schema
1624579_10203013671200372_1948359312_n

2013
IUAV
con Giada Saliani, Francesco Totaro

Rimiro è il progetto di comunicazione visiva di un percorso culturale attraverso i luoghi di Venezia divenuti famosi attraverso la corrente pittorica Vedutista. Il progetto intreccia la storia dei pittori con i luoghi che hanno ritratto, indagando come nei secoli gli spazi veneziani si siano evoluti.

Logo UDCI

ufficio1
ufficiocostrzione
ufficio2

2014
committente: UDCI, Ufficio diocesano catechesi Imola

CALICE

calice
bere
alzare
3
2
1

2012
committente: Privato

Una pianta di ulivo, consumata lentamente dall’interno dal marcio che infine l’ha uccisa, ha ritrovato vita in questo calice. Il legno d’ulivo è divenuto la base ad innesti di altri legni pregiati. La forma, legge il movimento d’elevazione del calice durante la cerimonia della messa.